Cachemere e Polkadot by Vito Nesta per Karpeta

I tappeti di Vito Nesta progettati e pensati per Karpeta sono un distillato di conoscenza e raffinatezza. Sono il ricordo di una tradizione millenaria resi ancora più forti da forme e colori contemporanee e familiari. Polkadot e Cachemere sono i primi due di una lunga serie e sono un mix perfetto tra pop e classicità. Una finestra aperta sul mondo dipinto con pennellate di bellezza, forme e dolci déjà vu.

È possibile apprezzare i fiori familiari delle cerate delle nonne, che sembrano appoggiati su un letto di puntini galleggianti e ci ricordano l’importanza dei nostri preziosi ricordi sfuggenti, come le rose disegnate che volano sospese.

Polkadot-2

 

Polkadot-1

 

Il tappeto Cachemire trasmette una passione infantile per tutto ciò che si muove. Creature e simboli antichi nuotano insieme nell’acqua dello stagno e sembrano danzare insieme, ipnotici e calmi. Proprio come un entomologo Vito Nesta trasforma un semplice tappeto in un luogo dove poter ammirare e meditare, dove la curiosità è l’unità di misura della passione dell’amore per le cose belle.

Cachemere,Cachemere-tappeto

Ph: Alessandro Esposito

Annunci

New Designer: Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto

Giorgia Zanellato, designer veneziana classe ’87 e Daniele Bortotto, designer friulano, classe ’88, si incontrano alla scuola IUAV di Venezia, città che diventa una fonte di ispirazione per entrambi in quanto crocevia di culture ed esperienze, luogo in cui vengono custodite le tecniche ed i segreti dell’artigianato artistico europeo e mondiale.

Se si parla di Venezia la mente volge subito al fenomeno dell’acqua alta, che caratterizza la città nell’immaginario collettivo. L’acqua, elemento primigenio e vitale, è anche uno dei temi creativi della 55^ Biennale di Venezia. La tematica dell’acqua viene esplorata anche dai due giovani designer che danno vita così ad un’originale collezione dal titolo ‘Acqua Alta’.

Il punto di partenza, quello dell’acqua appunto, viene declinato in diverse tecniche e materiali: il tradizionale vetro di murano unito alla ceramica viene utilizzato per la creazione di originali diffusori di fragranze per l’ambiente, definiti ‘Murano’, che ricordano le briccole presenti nella laguna di Venezia.

murano

Il marmo, abilmente lavorato per riprodurre l’effetto erosivo dell’umidità e della salsedine, dà forma ad una lampada luminosa a LED, dal nome ‘La Salina’.

lasalina

Pannelli di cotone, lino e nylon, vengono utilizzati per la creazione di diversi oggetti, i ‘Sentieri’, plasmati per riprodurre trame che ricordano gli angoli di Venezia.

sestrieri

Molto interessante è il tappeto ‘La Giudecca’ che riproduce i colori e la profondità delle gradinate veneziane, bagnate dall’acqua.

lagiudecca

Gli oggetti, ispirati all’affascinate fenomeno veneziano, si adattano con eleganza e funzionalità al vivere quotidiano, senza rinunciare al richiamo, al prezioso e all’originale.
Importanti le collaborazioni attivate da Bortotto e dalla Zanellato: Lorenzo Dante Ferro è il maestro profumiere che si è occupato delle fragranze; la storica ditta Salviati ha realizzato i contenitori in vetro muranese; al maestro Massimo Lunardon ci si è affidati per le creazioni in vetro soffiato; la Rubelli ha donato la sua esperienza nel campo dei tessuti; Ermenegildo Sartori ha sviluppato il progetto in marmo.
Tutti risultano radicati nel territorio veneziano, contribuendo, così, alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale della città, attraverso le loro realtà produttive artigianali.

Il primo show room dedicato ai Giovani Designer: UN1CO

Le idee nascono da un work in progress che vede come protagonisti i giovani talenti del Design italiano che cercano, nella loro arte, di dare vita a qualcosa di unico e artistico.
Così un anno e mezzo fa a Bologna in un vecchio laboratorio dismesso d’illuminotecnica, nasce un’ idea, nasce uno store concept dove si crea il valore aggiunto agli oggetti e si vendono idee innovative di art design. Qui i designer hanno l’occasione di poter esporre e vendere le proprie creazioni, difficilmente posizionabili sul mercato, per il fatto che sono uniche nel loro genere. Sembrerebbe più un’esposizione che uno store, che vede come protagonisti vari oggetti di design, dai piccoli accessori d’arredo a veri e proprio complementi di interior design.

Store UN1CO

Store UN1CO

Giovani idee che nascono da giovani talenti, come nel caso di ILIL dove due amici si sono uniti per creare oggetti di Design che si ispirano allo styling e alla moda, colori e tessuti sono protagonisti di idee senza tempo. Nulla è lasciato al caso, Alessandro Israelachvili e Désirée Restuccia attraverso le loro creazioni si lanciano con coraggio in un’avventura che sicuramente porterà moltissime soddisfazioni.
Deep è un collettivo di artisti e designer provenienti da diversi settori, capaci però di unire la loro creatività spaziando liberamente tra eco-design, recycle art, interaction e computational design e performance pura.

ILIL "vestire la tavola"

ILIL “vestire la tavola”

Tra tutte queste piccole aziende un filone, il recupero dei materiali dismessi, con grande attenzione all’ambiente, si creano prodotti nati dal riuso di parti di oggetti, per evitare che il mondo si affolli di suppellettili vecchi non più utilizzabili ne smaltibili.
L’idea di UN1CO nasce da Alessandro Schvili, famoso artista e da sua madre Giorgia Schvili anima creativa della griffe Emmanuel Schvili, l’idea è di selezionare delle opere d’arte che hanno dei canoni da rispettare: il pezzo deve essere unico, introvabile e artigianale; queste le prerogative per rendere un oggetto semplice, un elemento veramente originale.

Poltrona valigia

Poltrona valigia

Il progetto nasce da una donna e dalla sua volontà di dimostrare al figlio e a una generazione di giovani, ormai delusi dalle aspettative professionali, che con audacia, forza e intelligenza si possono raggiungere obiettivi e traguardi molto importanti nella vita sia professionale che privata.
Sicuramente il progetto è molto ambizioso infatti l’intento è quello di portare il Made in Italy dei giovani, come progetto itinerante in tutta l’Italia, ma anche nel resto dell’Europa, per far conoscere le loro bellissime opere. Il mercato di riferimento di questi oggetti è molto vasto, infatti spazia dal giovane che vuole riempire la sua casa di oggetti stravaganti, alla signora chic molto attenta nello scegliere pezzi unici per la sua casa.

Maria Grazia Preda Collage Vintage

Maria Grazia Preda Collage Vintage

La prima tappa è stata l’apertura nel nuovo show room di Milano che offre solo una piccola esposizione rispetto a quella di Bologna. Anche se l’assortimento risulta molto vasto, piccoli manufatti grafici come biglietti d’auguri o frullatori che diventano lampade da tavolo.

Lampade Lily e Roseline

Lampade Lily e Roseline

Oggetti come Miss Lamparita fondono design e amore per il vintage rendendo unici oggetti comuni. Oggetti insoliti che a loro modo raccontano delle storie, delle emozioni e non ci resta che sperare, a noi amanti del Design nostrano, che questo progetto ci renda ancora una volta orgogliosi in tutto il mondo della nostra creatività, tutta Made in Italy.

UN1CO
CONCEPT STORE
via Baruzzi 1/2 Bologna IT.
mail: unico@unicobologna.it

Giovani designer italiani: Adele Rotella

È proprio dal cuore della nostra terra, dalla bellissima e solare Napoli che nasce nel 1981 la giovane designer, Adele Rotella. Con una rapida occhiata ai progetti da lei realizzati in questi anni è subito evidente la passione e la dedizione che mette nelle  sue creazioni. Il lavoro del designer è qualcosa che si trova nell’anima che si coltiva anno dopo anno e che non lascia spazio al caso. Adele dall’età di 17 anni scopre che dietro ogni oggetto si nasconde l’anima di un professionista che facendo interagire creatività, ergonomia e tecnologia crea “cose” nuove, modificando l’ambiente circostante e migliorando la vita delle persone; questo il suo primo approccio al design e al mondo che sarebbe diventato il suo futuro.

ar-sciocolà-1024x545

Sciocolà di Adele Rotella


Si laurea con lode alla Seconda Università di Napoli in Disegno Industriale, da subito inizia diverse collaborazioni e contemporaneamente la Fiat si accorge della sua bravura. Nel 2007 e nel 2009 partecipa al Salone Satellite, esposizione dei giovani designer al Salone del mobile di Milano e a diverse esposizioni in Italia e all’estero proponendo diversi prototipi di lampade.

XYO.1

XYO di Adele Rotella

illustrazione-eclisse-

illustrazione-eclisse di Adele Rotella

Tutti i prototipi nascono per soddisfare esigenze che possono, alcune volte coincidere con la necessità di mostrare le sue capacità creative, altre volte dettati da esigenze di mostre o concorsi a cui spesso partecipa, altre volte ancora è un processo viscerale che nasce dall’esigenza di indagare sulle qualità sensoriali ma anche tecniche di un materiale.
Sono da menzionare anche 3 illustrazioni, che la designer vende su un e-shop di Etsy, che ha dedicato ad icone del design, lampade che hanno reso il Made in Italy famoso in tutto il mondo.

Nel suo processo di crescita sicuramente si sente in continua evoluzione e in tutto quello che fa traspare una costante passione e dedizione. Nel panorama del design italiano è da inquadrare insieme ai giovani designer che affrontano un problema, racchiuso in una frase celebre di Enzo Mari ” Il numero di designer è diventato di gran lunga superiore a quello dei progetti possibili, a fronte di una ricerca ossessiva di novità formale”.
Ma in Adele Rotella come in tanti altri giovani designer  tantissima speranza e una comune direzione: rimboccarsi le maniche e fare ricerca su nuovi materiali e nuove forme, svolgendo il lavoro in modo rispettoso nei confronti della nostra cultura e della nostra tradizione. Infatti il design italiano è legata a tutta una serie di aziende e laboratori artigianali, che rappresentano il vanto del nostro paese e il punto di partenza per il rilancio della nostra economia; l’unione di design e artigianato  sembra essere l’unica strada da percorrere. La creatività di questa giovane designer converge anche in una serie di appunti su esperienze lavorative, design, architettura, interni, arte, moda e decorazioni raccolti nel suo Blog.

Tavolo Antonio Adele Rotella

Tavolo Antonio di Adele Rotella

Adele Rotella Design Studio
Adele Rotella
Via Verdi 41
80038 Pomigliano d’Arco Na Italy
+39 3491521881
adele.rotella@hotmail.com
www.adelerotella.com/
http://www.facebook.com/adele.rotella.blog