Woodskin: quando la natura si ispira all’uomo

Metti insieme delle menti creative e l’esigenza di utilizzare un materiale gestendolo in modo non convenzionale e innovativo (che oltre a risolvere il problema estetico, dà vita a qualcosa di straordinario), quello che si ottiene è Woodskin. Il suo stesso nome anticipa ciò che stiamo per raccontare, forse uno dei pochi esempi in cui è la natura a prendere spunto dalle caratteristiche umane.
Si può liberare il legno dalla sua forma solida? Trasformarlo in qualcosa di modellabile che permetta di svincolare questo materiale delle sue forme tradizionali? Tutto questo è stato possibile grazie a un team di architetti italiani che hanno brevettato con Mammafotogramma, uno studio milanese, questo incredibile materiale.
439837388_1280
” Ci avevano chiamato a Montréal per realizzare l’ingresso di una palestra di roccia, ci serviva una struttura particolare per il bancone e ce la siamo inventata, immagina un sandwich di legno con in mezzo, come farcitura, una rete di materiale sintetico. Con un processo industriale il tutto viene fresato e trasformato in un foglio a triangoli, modellabile quasi fosse una scultura”.
Questa può essere rigida o addirittura nella versione ipotizzata dai progettisti, dinamica, grazie a dei sensori è pensata per interagire con le persone.
Woodskin-by-MammaFotogramma
La parte più interessante del progetto è che prescinde dal legno: il procedimento può essere usato anche su altri materiali solidi. “ Progettare volumetrie complesse prevede costi di realizzazione proibitivi. Con Woodskin si abbattono, e si riduce anche il numero di pezzi da assemblare: sembrano tanti triangolini, in realtà è un unico foglio”, conclude il designer.

SONY DSC

Giulio Masotti e Gianluca Lo Presti, rispettivamente l’architettura e l’artigianato dell’eclettico quintetto milanese, hanno traslocato a Montreal, in un laboratorio messo a disposizione dai gestori di una palestra di climbing e contiguo al silos che ospita l’intervento: lì, in due mesi, hanno realizzato il progetto di arredo in scala 1:1 e hanno costruito le presse utilizzate per la produzione del mobile. Hanno anche avuto la possibilità di dialogare con la famiglia che conduce questa piccola impresa oltre che con i climber. Ma soprattutto MammaFotogramma ha scoperto questo nuovo materiale, derivato dalla compressione di vari strati di compensato e rete tessile che lo rende estremamente elastico e resistente. Woodskin può piegarsi, sporgersi e, per ora solo nei loro desideri, anche muoversi come una pelle nuova, ed è con questo progetto che hanno partecipato al concorso “Autoprogettazione 2.0”.

SONY DSC

Dall’animazione cinematografica, lo studio ha derivato l’idea del movimento che renderà ‘vivo’ il bancone; la perizia artigianale gli ha consentito di gestire la manodopera per costruire una serie di 15.000 tasselli che andranno ad ‘animare’, per primo, il bancone dell’ingresso.
WoodSkinMF_06
Combinando meccanica, elettronica e immaginazione, lo studio ha messo a punto un progetto che ha la stessa precisione di un prodotto costruito con complesse elaborazioni digitali, pur essendo completamente tailor made, così che l’allestimento dell’ambiente risulta cucito fisicamente e progressivamente sulle taglie dei suoi abitanti.

MammaFotogramma studio
via Marcantonio dal Re, 10 – Milano
Giulio: +39 333 58 26 203
Gianluca:+39 333 37 01 258
info@mammafotogramma.it
skype: mammafotogramma

E+ è Sostenibilità e Versatilità al 100% Made in Italy

GooDesign è sempre attento a scoprire le novità del mondo del Design Made in Italy, molto attento a sottolineare la tendenza dei nostri imprenditori ad imboccare la strada della sostenibilità e del rispetto reciproco tra natura e uomo. Un oggetto ecosostenibile è un oggetto che rispetta l’ambiente, che viene creato partendo da materie prime che si trovano in natura e che hanno un rapido processo di rigenerazione. Scegliendo prodotti ecosostenibili si pone una controtendenza, anche se può sembrare minima, alla politica del degrado, dello sfruttamento e dell’uso smodato delle risorse naturali che ha caratterizzato gli ultimi decenni. Il cartone è il materiale ecosostenibile per eccellenza: biodegradabile, completamente riciclabile.

mobili-cartone-01

E+, da sempre attenta al rispetto dell’ambiente e della natura, vuole dare il suo contributo producendo prodotti smaltibili e riciclabili, quali sono i progetti in cartone.
Il Marchio E+ nasce dalla voglia dell’azienda Euro-pack di affrontare nuove sfide, proponendo al mercato una propria collezione di articoli per arredo in cartone.
L’azienda Euro-pack è un’azienda a tradizione familiare che opera nel mercato da decenni producendo imballaggi in cartone.

mobili-cartone-02

La comprovata esperienza nella lavorazione del cartone, la scelta di materiali di prima qualità, e l’uso di tecnologie avanzate hanno dato vita ad una produzione di oggetti di arredo originali ed accattivanti. Il cartone scopre il suo lato creativo, adattandosi a svariati usi e plasmandosi sotto la guida di designer che le conferiscono qualsiasi forma ed uso. Facili da assemblare, trasportabili, personalizzabili con colori, disegni ed intarsi, gli arredi in cartone E+, grazie alla loro versatilità sono adatti per arredare ogni ambiente.

mobili-cartone-03

E+ significa qualità del prodotto, servizio al cliente, qualità dell’ambiente, innovazione e sviluppo sostenibile.
La potenzialità di E+ è la costante collaborazione con architetti e designer mettendo a servizio della creatività le tecnologie di produzione dell’azienda.
L’azienda è in grado di sviluppare ogni tipo di progetto secondo le indicazioni dei singoli progettisti, assecondando ogni tipo di esigenza realizzativa, senza alcun vincolo di produzione. Ogni proposta verrà visionata da tecnici specializzati che ne verificheranno la fattibilità, in modo da garantire un costante ed efficiente controllo qualità.

mobili-cartone-04

E+ si occupa della produzione di arredi in cartone interamente progettati e prodotti in Italia. Ideazione e realizzazione sono al passo con funzionalità ed estetica, ingredienti tutti sapientemente in perfetto equilibrio tra loro in progetti di altissimo profilo qualitativo.
L’esclusività della produzione artigianale rende ogni prodotto unico garantendo una non serialità che solo un collezionista può apprezzare.

mobili-cartone-05

E+
Via Toscana 98/100
50052 Certaldo, Firenze Italy
tel +39 0571 663090
Email: info@epiu.net

Eco Design: Kshop

Dal cucchiaio alla città, così nasce l’idea di Design nel dopoguerra: una produzione incessante di oggetti relativamente funzionali che ricercavano una compostezza di stile per passare alla storia come icone di creatività. Ma tutto cambia quando l’incessante processo industriale porta alla consapevolezza di ciò che si sta deteriorando nel nostro mondo. Per questo come in tutte le cose inizia un’ inversione di tendenza, un ritorno all’artigianato e al genuino che possa in qualche modo recuperare il valore perso con la rivoluzione industriale.

Wooden eco-design bench

Wooden eco-design bench

Un riavvicinamento alla natura, un tipo di progettazione ecosostenibile che rispetti quello che fino a oggi è stato calpestato.
Il design ecologico è un concetto che caratterizza la progettazione di un prodotto o di un sistema sociale o economico nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo, eliminando tutti gli effetti negativi sull’ambiente della produzione industriale, con una progettazione particolarmente attenta alle tematiche industriali; attraverso l’utilizzo di risorse, materiali e processi produttivi rinnovabili ottenendo un minor impatto nell’ambiente naturale. Nasce l’esigenza di pensare al prodotto dalla fase di progetto fino al processo di smaltimento per diminuire l’impatto di questo sull’ambiente.

Amiga design ecologico

Amiga design ecologico

Sicuramente negli ultimi tempi il termine ecosostenibile è stato utilizzato in modo spropositato talvolta senza degli effettivi riscontri nell’ambito progettuale.  La sostenibilità deve essere interpretata come un “vestito” che viene messo su un prodotto o un servizio, ma poi è necessario, comprendere quali sono queste performances ambientali, ossia le caratteristiche ambientali che veramente lo distinguono da altri prodotti. Ecco perchè oggi le aziende tendendo con un “green washing” ovvero l’ingiustificata appropriazione di virtù ambientaliste da parte di aziende, di industrie o di organizzazioni, finalizzata alla creazione di una falsa immagine positiva relativa a proprie attività, beni o servizi, per distogliere l’attenzione da quelle che devono essere le responsabilità nei confronti dei reali impatti ambientali negativi.

Boeklamp

Boeklamp

Il Made in Italy si distingue però grazie ai valori della nostra tradizione che per moltissime aziende significa porre la salvaguardia del nostro territorio al primo posto.
Il riuso è l’esempio di una grande azienda che nasce come leader nel packaging e si evolve nel 1999 grazie alla sperimentazione di un materiale già utilizzato da tempo in altri settori, il cartone ondulato.Stiamo parlando della Kshop.

Seduta Kshop

Seduta Kshop

“Diego si è seduto mille volte su quella sedia a lui così familiare creata dal padre e con cui si presentava dai clienti” . Il suo spirito e la sua voglia di creare lo ha portato a realizzare un progetto che oltre ad essere forgiato di grandissima qualità, è anche l’eccellenza del oggetto riciclabile. Una completa linea di elementi d’arredo realizzati con la maestria e l’esperienza di chi per anni ha lavorato nel settore del packaging. Il cartone ondulato è alla base di questo progetto di Eco-Design.

Kshop Klat

KShop Klat

Kshop
Shop on-line
http://www.Khop.it