Rom Ceramics: tra HandMade e Innovazione

Dal sud del nostro paese, alla conquista di Londra. Così si potrebbe iniziare per descrivere la creatività e l’intraprendenza di una giovane designer italiana: Francesca Romei.
La sua passione per l’arte è viscerale, un animo astratto, che ha cercato di unire con le sue piccole opere di Industrial Design, l’amore per la propria terra e per le tecniche di lavorazione della tradizione londinese che hanno permesso di creare piccole collezioni cariche di valore artistico e allo stesso tempo semplici.
Inizia le sue prime sperimentazioni durante il corso di laurea in Industrial Design, alla Seconda Università di Napoli, dove matura una forte passione per l’Handmade e l’artigianato, si trasferisce a Milano per ampliare il suo percorso formativo al Politecnico, ma completa la sua formazione a Londra, dove si trasferisce nel 2008, e frequenta un master in Ceramic Design ,collaborando in seguito con diversi studi di architettura e prototipazione da model maker. In queste esperienze si avvicina allo studio di nuovi materiali che combinati alle esperienze precedenti l’hanno condotta ad una metodologia di progettazione focalizzata sull’unione di elementi Digital e di Industrial Design.

Francesca Romei

Francesca Romei

Arriviamo al 2010 quando Francesca Romei dà vita alla sua prima produzione di ceramica, bellissimi oggetti che si ispirano a uno stile passato rivisitato in chiavo contemporanea, oggetti di ceramica che sono al limite tra l’artefatto e il segno grafico. Un innesto tra la produzione ceramica del Sud Italia e l’approccio industriale delle fabbriche del Nord dell’Inghilterra, che mescola in modo abile culture differenti e conoscenze, cercando sempre di arrivare a un equilibrio tra autoprodotto e moderna innovazione nel mercato contemporaneo. Nasce la Rom Ceramics.

Piatto decorato Positano

Piatto decorato Positano

“Le mie ceramiche fluttuano nel mezzo dell’irrisolto dilemma: artigianale o industriale? Unico o seriale? Grazie a differenti esperienze lavorative, provo a fondere elementi tra loro diversi per reinventarli, cercando di incrementare il potenziale artistico negli oggetti della vita quotidiana, per progettare con umorismo ceramiche dalle forme eleganti, lasciando sempre visibile nell’estetica finale un leggero tocco artigianale. Adoro progettare, perché adoro realizzare con le mie mani e mi piacerebbe comunicare questo attraverso i miei prodotti.” In queste parole una forte passione, come esempio per tutti i giovani designer italiani che si affacciano al mondo dell’imprenditoria.

Egg

Egg

Oggetti dall’animo giocoso, come il separatore di rosso e bianco per uovo, che oltre a risolvere il problema di moltissime persone che hanno difficoltà nel cimentarsi in azioni culinarie, è anche un piccolo oggetto grafico estremamente comunicativo. Ogni collezione esprime all’utente un messaggio evocativo conservando nella forma o nella funzione un legame indissolubile ed incoscio con le tradizioni e il tempo, in un continuo gioco di memoria e nostalgia.

Multi_Play

Multi_Play

Altri oggetti come Birds, delle piccole e coloratissime tazzine espresso. Il riferimento alle origini partenopee della designer con la collezione Volcanos è sicuramente voluto, dei piccoli crateri, con diverse funzioni; dalle tazzine a piccoli piatti da portata che arricchiscono, rendendola fresca e giovane. Concludiamo ricordando che la Rom Ceramics è 100% Made in Italy, una particolare nota a questa nuova designer del panorama italiano che ha saputo cogliere dall’estero l’input necessario per ritornare nel suo paese e con le suo opere contribuire a rendere unico il Design Italiano.

SAVE the VINYL

SAVE the VINYL

 

RomCeramics di Francesca Romei
mail: ceramics@hotmail.com
phone: +39 3270637651
+44 7500650808
http://www.romceramics.com